giovedì 7 luglio 2011

La vergogna giornalistica italica



Siamo perseguitati dai dibattiti televisivi senza consistenza.
Le notizie di scalpore, che non mancano purtroppo nel Belpaese, danno vigore e vitalità a delli show televisivi, che sono la quintessenza della chiacchiere inutili, sindrome della cultura italica.
Se costoro, tutto lo staff di giornalisti intendo, impegnati a dare rilevanza ai fatti di sangue, si trovassero all'improvviso in un Paese sano e buono, cioè privo delle cronache odiose che invece intasano la nostra realtà sociale, resterebbero disoccupati; ecco quindi che li definisco dei beccamorti.
Altra definizione potrebbe essere Avvoltoi, perchè fanno la loro fortuna finanziaria sull'indignazione pubblica, conseguente a questi fatti di sangue, quasi sempre impuniti fra l'altro; e qui entriamo in un campo ancora peggiore, ma questa è un'altra storia, cioè il garantismo, da trattare in altra sede.
Talk-show a nastro; l'ultimo della serie si chiama "Quarto grado", davvero indefinibile quel Salvo Sottile.
Inoltre le indagini che credono di fare sul piccolo schermo, sarebbero compito della giustizia, che invece latita, anzi, più tanto indaga e tanto meno ci si capisce qualcosa; il RIS di Parma; ha, ha, ha!! Siamo a posto, quando subentrano loro.
Le indagini e approfondimenti fatti sul piccolo schermo, a dispetto di quanto annucia ogni volta Salvo Sottile, non chiariscono mai nulla e, resta tutto come prima e anzi; tutto si complica a seguito di conferme e smentite delle parti in causa, rendendo così il quadro del delitto, ancora più difficoltoso da chiarificare per gli inquirenti.
L'importante per loro è fare audience forse? Cos'è un guadagno fare audience? Non lo sò.
Ma farebbero più audience se andassero a toccare i poteri forti; che facessero un approfondimento televisivo sui problemi reali della gente; cos'è il ladrocinio della tassa IVA ?
Questo è da approfondire!! Si paga l' IVA anche sulle spese, non solo sul valore aggiunto.
Che approfondiscano sul perchè ormai le banche abbiano portato l'interesse sul conto corrente, pari a "0,00", scelta unilaterale degli istituti di credito, senza chiedere il parere dei correntisti.
Che approfondiscano, visto che il costo del petrolio al barile si è abbassato, come mai qui in Italia, la benzina non cala, il gasolio ormai è quasi parificato alla verde, il gas è aumentato.
In Slovenia si è abbassato il costo del carburante come da tutte le altre parti, anzi la Slovenia o l'Austria, vengono a prendere il carburante con i tir di cisterne, qui da noi a Mestre, visto che da loro non ci sono le raffinerie e; non ci crederemmo ma quello stesso carburante che è elaborato in casa nostra, costa meno da loro che da noi.
Anzi, nel periodo feriale, vedremmo invariabilmente un incremento dei costi sulle benzine, sul territorio dello Stivale .
Non ci sono parole adeguate per biasimare abbastanza tutto questo; chiaramente siamo al di là della follia.
Che approfondiscano queste cose, anzichè le loro fesserie giornalistiche; Misseri colpevole? Innocente? Colpevole? Innocente? Colpevole? Innocente? Colpevole? Innocente? Colpevole? Innocente? Colpevole? Innocente? Colpevole?
Si vergognassero, punto e basta.
Quando si fà benzina, cosa si mette dentro, Misseri? Quando si paga l' Iva, si paga con Misseri?
La gente ha problemi di soldi, se non cala la benzina, le tasse, le multe, gli interessi bancari sulle rate, le assicurazioni che sono stellari (e lo chiamano premio! Pfui!), il gas, le immodizie, le spese condominiali, le tariffe degli avvocati, commercialisti e compagnia cantando.....! Questi sono gli approfondimente da fare in TV.



Nessun commento:

Posta un commento