giovedì 23 gennaio 2014

Riguardo i vaccini

http://youtu.be/axi5drXcbfw riguardo i vaccini. Hanno fatto una strage di scimpanzè sottoponendoli ad agonie innominabili, dagli anni '56 in poi, ma per che cosa?? Per produrre il vaccino antipolio che poi avrebbe dato origine all' AIDS, avvelenando così milioni di bambini. Morale; torturare animali innocenti per poi poter avvelernare gli esseri umani in massa; allora, non è forse la brutta gente come i ricercatori della comunità scentifica, come Cobrovski, che andrebbe perseguita come criminali incalliti?? Mettiamo al bando questo spaventoso carrozzone degli innominabili ricercatori che agendo nell'ombra, seviziano gli animali con la scusa che lo fanno per il bene dell'umanità, ma che invece la avvelenano! La vaccinazione obbligatoria significa quindi l'intossicazione e l'inquinamento organico obbligatorio. Metodo criminogeno per un obbiettivo catastrofico, errore dall'inizio alla fine, questa è la realtà di questi soggeti in camice bianco, gente che si trastulla maneggiando liquidi organici, escrementi, pus, sangue, pezzi di organi biologici; semplici macellai, ma con un falso ego molto sviluppato, si perchè secondo il loro intendimento...lo fanno in nome del bene pubblico. E'interessante l'intervista a questo Cobrovski; quando gli chiedono se ha fatto uso di scimpanzè per preparare i suoi vaccini egli nega, ma nello stesso tempo si dondola avanti e indietro sulla sua poltrona, il chè significa "si" naturalmente. Inoltre il video è un'accusa esplicita a costui perchè sulle gabbie prigione delle povere scimmie, compare il suo nome. Forse il mondo delle lobby farmaceutiche rimane più virulento che il mondo dei banchieri e dei politici e delle varie associazioni segrete che vorrebbero imprimere al consorzio umano il loro diktat; questo perchè l'opinione pubblica, anche se impotente nel suo complesso, è ormai orientata verso una forma di odio programmatico nei confronti di tutto quanto concerne banchieri e politici ma, nei confronti del mondo scientifico l'opinione pubblica continua a nutrire una sorta di sacro rispetto. Gli stessi mezzi di informazione, quando indagano sulle varie patologie, mediante reality, spot pubblicitari o dichiarazioni di cattedrati ovvero gente che se ne intende, alla fine rimandano sempre al proprio medico oppure allo specialista, come se costoro fossero gli sciamani che allontanano il demone della malattia. Quante volte le persone entrano in ospedale o in clinica per qualche rogna fisica e sucessivamente ne escono orizzontali, specialmente al sud Italia. Lo stesso avvento dell'AIDS, dell'asiatica, di ceppi batteriologici sempre più resistenti, della mucca pazza oppure dell'aviaria e tante altre patologie come la febbre suina e altre che assurgono agli onori della cronaca, che siano prodotte in laboratorio? Concedendo il beneficio del dubbio diciamo; "inconsapevolmente"? Ma io non credo; se fossero tutti sani oppure se la salute della comunità migliorasse di molto, la vedita dei medicinali calerebbe a discapito delle loro casse; meditiamo gente.

Ancora, la gente, i bimbi, devono stare bene, liberi dalla inoculazione di spazzatura  mediante vaccinazioni, vedasi il Video del Prof: Stefano Montanari:  https://www.youtube.com/watch?v=Azrv2FLXcss.

Notizia del 23 Maggio '17, il sistema sotto il dominio del colosso farmaceutico mondiale, ricorre alla coercizione e ricatto per spingere le famiglie ad iniettare nei loro bimbi la spazzatura vaccinale:




Nessun commento:

Posta un commento